09 dic 2011

Johnny Depp monologo "The Libertine"

Consentitemi di essere esplicito sin dall'inizio non credo che vi piacerò.I signori proveranno invidia e le signore disgusto.Non vi piacerò affatto! Non vi piacerò ora e vi piacerò ancor meno in seguito. Signore, un avvertimento: io sono pronto a tutto! In ogni momento! Che sia merito o demerito, questo ora è difficile da dire.Tuttavia, è certo che sono un libertino! Continuerò a spassarmela e... a provare ardenti passioni.Non doletevene:vi arrecherebbe afflizione!Traete le conclusioni stando alla distanza a cui vi terreste se stessi per mettere la lingua sotto le vostre sottane.Signori, non disperate.Sono pronto a tutto, si! Lo stesso avvertimento vale anche per voi! Placate le vostre squallide erezioni! Perché quando avrete un amplesso,vedrò di cosa siete capaci.E così finalmente giace il convertito sul punto di morte, il pio libertino.Non avevo mezze misure, non è vero?Datemi del vino e dopo l'ultima goccia getterò la bottiglia vuota nel mondo. Mostratemi nostro Signore in agonia e salirò sulla croce per togliergli i chiodi e metterli nei miei palmi. Eccomi qua, che m'allontano dal mondo a fatica, sgocciolando la mia saliva su una Bibbia. Guardo in una cruna d'ago e vedo gli angeli danzare. Ebbene? Vi piaccio adesso? Vi piaccio adesso? Vi piaccio adesso? Vi piaccio adesso?

Nessun commento: