02 ago 2010

Io vorrei non vorrei ma se vuoi

Oggi ho ascoltato alla radio questo stupenso pezzo di Battisti,mi è rimasto nella testa per tutto il giorno,sopratutto la frase che dice:"come può uno scoglio arginare il mare anche se non voglio torno già a volare,penso che sia una frase che nella sua semplicità arriva a esprime l'universo intero,e che possa trovare la giusta collocazione in qualsiasi contesto lo si voglia mettere e senza perdere il suo grande significato...quasi un inno alla speranza e all'ottimismo!e ascoltando o canticchiando questa pezzo ci si ritrova come magicamente trasportati da queste parole nel mare della nostra vita.. sereni, leggeri...e ci sentiamo come immensi rispetto agli scogli..forti nel superare ostacoli per volare in alto.meravigliosa!!!


Dove vai quando poi resti sola
il ricordo come sai non consola
Quando lei se ne andò per esempio
Trasformai la mia casa in tempio
E da allora solo oggi non farnetico più
a guarirmi chi fu
ho paura a dirti che sei tu
Ora noi siamo già più vicini
Io vorrei non vorrei ma se vuoi
Come può uno scoglio
arginare il mare
anche se non voglio
torno già a volare
Le distese azzurre
e le verdi terre
Le discese ardite
e le risalite
su nel cielo aperto
e poi giù il deserto
e poi ancora in alto
con un grande salto
Dove vai quando poi resti sola
senza ali tu lo sai non si vola
Io quel dì mi trovai per esempio
quasi sperso in quel letto così ampio
Stalattiti sul soffitto i miei giorni con lei
io la morte abbracciai
ho paura a dirti che per te
mi svegliai
Oramai fra di noi solo un passo
Io vorrei non vorrei ma se vuoi
Come può uno scoglio
arginare il mare
anche se non voglio
torno già a volare
Le distese azzurre
e le verdi terre
le discese ardite
e le risalite
su nel cielo aperto
e poi giù il deserto
e poi ancora in alto
con un grande salto

Nessun commento: