03 lug 2011

JIM MORRISON (8 dicembre 1943 - 3 luglio 1971)

Era il 3 luglio 1971,e il cielo sopra la cittadina di Parigi era limpido e terso fiume polare,è striato di nubi sottili come vecchie lenzuola sfilacciate con un coltello da cucina.Il sole si riflette in lamine dorate che si cullano sulla superficie della vasca da bagno,piena fino all’orlo.Ha il capo reclinato contro il bordo di ceramica,il viso ombreggiato da umide ciocche di capelli ondulati,i muscoli del collo,niveo e sottile,si tendono impercettibilmente verso il declivio delle spalle come in un busto di Alessandro Magno,le pupille capovolte scrutano dall’interno le oscure profondità su cui l’animo umano,da innumerabili leoni,si interroga in cerca di risposte.Così moriva Jim Morrison,leader dei Doors e grande sciamano del rock,ma il mito della band californiana era solo all'inizio...
Jim Morrison nacque l'8 dicembre 1943 in Florida da un padre ufficiale di marina e da un casalinga.Aveva due fratelli dai quali si faceva rispettare e ai quali non si sentì mai particolarmente legato.Trascorse la sua infanzia cambiando spesso paese a causa dei trasferimenti di suo padre;per questo motivo Jim non ebbe mai amici.Tra lui e la sua famiglia non correvano buoni rapporti così appena fu possibile se ne andò per frequentare l'università cinematografica ..In principio James ebbe una carriera scolastica brillante, infatti,spesso stupiva i professori con delle riflessioni a proposito degli innumerevoli libri letti.Durante gli studi universitari Jim conobbe molta gente e per la prima volta riuscì ad avere degli amici.Abbandonò l'università dopo che un suo cortometraggio fu rifiutato per una apparizione al "Royce Hall"Un giorno mentre Jim camminava per il campus vide Ray Manzarekun amico di un suo compagno di università;si misero a parlare e questi gli propose di apparire in un suo concerto facendo finta di suonare la chitarra,perchè un componente della band si era ammalato.Jim accettò perchè gli sembrò un modo molto semplice per guadagnare dei soldi.In quel periodo egli dovette anche presentarsi per la visita medica militare, fu decretato abile,ma rinviò il servizio avvalendosi di motivi di studio. Iniziò a frequentare la spiaggia di Venice dove scrisse molte canzoni come "Hello, I love you" e "End of the night", formò poi un gruppo col suo vecchio amico di università Ray, decise di chiamare la band, the Doors, poichè egli sosteneva che esiste il noto e l'ignoto, e che questi due mondi sono divisi da una porta, proprio ciò che lui voleva essere.
Jim agli inizi della sua carriera conobbe Pamela Courson, una ragazza diciottenne dal viso pallido, coi capelli rossi, vulnerabile, remissiva e adorabile. James decise che era venuto il momento di informare la sua famiglia dei suoi progetti per il futuro, ma suo padre definì la rock band una "cazzata". Jim era arrivato ormai al punto di prendere pasticche di LSD come fossero state noccioline, e un giorno decise perfino di andare nel deserto per provare la mescalina nella sua forma pura, perchè secondo alcuni studi dava effetti di vera follia.Morrison era per i sui milioni di fans un'avvincente ribelle, mentre per l'America era un pericolo pubblico, per questo motivo fu definito un personaggio apocalittico. Ormai riceveva moltissime lettere di ammiratori, a cui non poteva rispondere, così diede l'incarico ad un ragazzino di soli tredici anni, che avrebbe mantenuto buoni rapporti con i fans.Pam divenne la ragazza di Jim, ma la sua vita "sentimentale" fu sempre molto affollata; il suo comportamento con le donne era molto strano poichè passava da una calma assoluta ad attacchi improvvisi di violenza, per questo era molto imprevedibile.
Quando i Doors fecero il tour in Europa, Pamela lì seguì e si fermò a Londra, dove conobbe un famoso poeta che alla lettura delle poesie di James decise che dovevano essere pubblicate così; alla fine di Ottobre uscì un libro intitolato "Le nuove Creature" che raccoglieva le sue composizioni. Al ritorno in America uno strano episodio fece infuriare Jim, infatti, gli altri componenti dei Doors avevano venduto la canzone "Light my fire" per la pubblicità della Buick; per lui questa canzone era troppo importante,per questo non fu mai più venduta. Intanto le disponibilità finanziarie di James iniziarono a scarseggiare a causa della decisione di Pam di aprire una boutique, ma egli non se ne preoccupò perchè preferiva spendere soldi per la sua "compagna cosmica" che per gli avvocati.
Nel 1970 Jim sposò Patricia, una delle sue donne, con un matrimonio Wicca; questo rituale riguardava delle streghe seguaci di Satana e si trattava di un unione cosmica.James si prese poi una vacanza di tre settimane a Parigi dove si ammalò di polmonite.Questo non gli impedì di presentarsi in tribunale per il processo di Miami riguardo una sua esibizione al concerto di quella città dove si era denudato..La sentenza fu emessa il 2 ottobre e Jim fu condannato con il massimo della pena. In quel periodo Jim scoprì che Patricia era incinta, ma lui decise di farla abortire. James continuò a vedere sia Pam che Patricia, quest'ultima però se ne andò perchè non riusciva a sostenere la condizione di poligamia del "marito". Quando il contratto dei Doors con l'Elektra finì, Jim partì per Parigi con Pam.
Gli ultimi giorni de re lucertola
Il 12 marzo 1971 James Douglas Morrison atterra nella capitale francese, corona il suo sogno di partire per l'Europa, coltiva il sogno di rinascere, di rinascere come poeta.Si rade, ormai l'incolta barba non serve più a nasconderlo, non è più a Los Angeles, beve di meno, dimagrisce.Con sé ha portato poca roba: una copia dei suoi due film "Feast Of Friends" e "HWY", i taccuini sui quali appunta ogni genere di pensiero, i nastri con le registrazioni delle sue poesie.Si reca all'hotel Gorge V dove Pam, la sua compagna, l'aveva preceduto, e dopo pochi giorni si trasferiscono al civico 17 di rue Beautrellis, casa della modella Elizabeth Larivière detta Zozo.Fa il turista, accompagnato dall'amica regista Agnès Varda alla quale chiede di organizzare delle proiezioni dei suoi film; è attratto dai cafè affollati e dai mercati alimentari ed agricoli, visita musei e i luoghi "artistici" di Parigi, passeggia molte ore al giorno, scrive appunti e cerca di comunicare in francese, con scarsi risultati.Passano i giorni e le settimane, l'entusiasmo lascia il posto alla noia e alla depressione, passa da una nuova vita alla sopravvivenza, tutto ciò nonostante da Los Angeles arrivino ottime notizie: il suo libro di poesie "The Lords And The New Creatures" vende bene e si prepara la ristampa in versione economica, l'album "L.A.Woman" è acclamato dalla critica, sale in classifica il singolo "Love Her Madly" scritto da Robby Krieger, l'Elektra ha scelto come prossimo 45 giri "Riders On The Storm", l'ultimo capolavoro firmato Morrison.

Ma il ricorso per la condanna dopo i fatti di Miami durerà anni e questo era un giogo troppo pesante per le esili spalle di Jim che ha ripreso a bere, che ha visto tramontare definitivamente l'ipotesi di proiettare i suoi film, che non riesce più a scrivere, che si sente sempre più solo…This is the end, beautiful friend… This is the end, my only friend the end.Il 2 luglio 1971 esce con Alain Ronay, non mangia da giorni e il suo umore è pessimo; passeggiano, guardano le vetrine, fanno piccoli acquisti, e man mano che si avvicina la sera Jim è sempre più agitato, sembra abbia paura, chiede aiuto…Di lì a quello che sarebbe successo poche ore dopo si è certi di una sola cosa: James Douglas Morrison è spirato il 3 luglio del '71.Ha 27 anni.Al funerale poche persone, nessuna pubblicità all'evento, viene seppellito al Père Lachaise, il cimitero monumentale di Parigi da lui recentemente visitato in quanto dimora di molti artisti da lui amati.3 luglio '71: per Jim si sono aperte le porte dell'immortalità.A distanza di 40 anni è l'icona di milioni di giovani, gli stessi che ascoltano i Doors, gli stessi che leggono le sue poesie, gli stessi che arrivano a Parigi solo per visitare la sua tomba.E c'è anche chi crede che sia ancora vivo...qualche tempo fa vidi questo documento di Lucarelli.
Il giornalista e scrittore ha raccontato il mistero della morte del Re Lucertola,attraverso le numerose ipotesi della sua morte che in questi anni hanno dato vita a tanti dubbi... Quando Jim morì il 3 luglio del 1971 in quella vasca a Parigi come dicevo il corpo fu visto solo dalla fidanzata Pamela e dal medico che certificò la morte.Proprio la mancanza di altri testimoni hanno creato un mistero.Jim Morrison è morto veramente?Lucarelli parla di un ipotetico accordo fatto tra Jim Morrison e la Cia. L'accordo prevedeva la finta morte del cantante e il "riciclo" dello stesso con un nuovo volto sempre nel mondo della musica. Il "nuovo" Jim Morrison sarebbe Barry Manilow.I due cantanti, oltre ad essere nati nello stesso anno, hanno la stessa corporatura e uno spettro vocale compatibile.
Barry Manilow spunta dal nulla nel 1973, anno in cui la Cia avrebbe terminato le operazioni di plastica facciale su Jim. Il 25 aprile 1974 muore Pamela la fidanzata di Jim Morrison. Alcune settimane dopo, Barry Manilow pubblica "Mandy"(video rosso), una delle canzoni degli anni '70 tra le più riproposte dalle radio. Secondo alcuni, la canzone sarebbe dedicata a Pamela. Il titolo significherebbe "Me AND You".Questo ed altro nel documento che consiglio a tutti di Lucarelli...

Nessun commento: