03 mag 2011

11 Settembre - Inganno Globale..Ma quello che abbiamo visto l'11 settembre 2001 è davvero quello che è successo?

Con la presunta morte di Bin Laden siamo tornati a parlare dell'11 settembre,e mi sono ricordato di questo bellissimo documentario "11 settembre Inganno globale"..La prima cosa che vorrei chiedere a tutti voi:che cosa a distanza di 10 anni e a mente lucida,vi ricordate di quei tragici eventi?Certamente non tutto,perchè la memoria tende a dimenticare e a sfuocare certi elementi.La memoria è la cosa più facile da manipolare...è solo una questione di tempo.E col tempo infatti, tutti ci siamo dimenticati di reportage specializzati e/o vicende che non quadravano,riducendo la nostra memoria ad una serie di 2/3 filmati esposti dal telegiornale...E questa è una cosa su cui tutti i potenti sanno farci i conti: i tragici eventi che si sono manifestati nel nostro paese,i processi pendenti sulla testa di colui che ci sta governando,le stragi di Ustica,Moby Prince,Bologna e Piazza Fontana (ancora segreti di stato) e, più in generale, su tutto.Certo è che nel caos più totale qualcuno ci abbia marciato sopra distorcendo quella che poteva essere la verità.Ma non voglio influenzare troppo con giudizi personali,voglio che prima vedete questo documentario tralasciando i proprio idealogismi e/o simpatie politiche in genere,poi ognuno tirerà le proprie conclusioni...
ALCUNE CONSIDERAZIONI
La tesi ufficiale formulata dalla Commissione d'inchiesta, che ha avuto mandato direttamente dalla Casa Bianca di far luce sugli avvenimenti, infatti, ha evidenziato delle enormi lacune su tantissimi fatti e lascia, proprio per la mancanza di veridicità delle sue tesi, il cittadino con la sensazione che gliela vogliano fare sotto al naso!Sono poche le persone che credono ciecamente a quanto espresso dai commissari, tant'è che a più riprese e da più parti, sono state richieste altre indagini più approfondite!Di contro, in questi ultimi 10 anni, le contro tesi hanno portato avanti delle considerazioni che appaiono molto più informate e sapientemente formulate,con moltissimi testimoni a carico, anche di prestigio, fra i quali si riportano interamente gli spezzoni delle testimonianze rese davanti al Tribunale dell'esame, da parte di alcuni Ministri del Governo Americano, e di "gente informata sui fatti" anche di rilevanza strategica come il Segretario di Stato Norman Mineta, testimoni diretti dei fatti accaduti quel giorno,molti esperti che hanno formulato le loro ipotesi su basi assolutamente scientifiche e inconfutabili, portandoci a conoscenza, con dati oggettivi e non manipolabili delle loro tesi, con filmati che lasciano ben pochi margini di dubbio sulla loro veridicità, al contrario del rapporto ufficiale che riporta delle carenze abissali e sembrerebbe formulata da persone che si sono improvvisate esperte, tanto per dare una motivazione a tutti gli avvenimenti accaduti quel giorno.
Non c'è molta differenza fra quanto viene riportato dal filmato commissionato da J. Walters, "Confronting the evidence" da questo, prodotto in Italia, commissionato e realizzato dal nostro connazionale Massimo Mazzucco.Entrambi riportano le stesse ipotesi e sono accumunati dalla medesima ricerca di prove, di qualsiasi genere, che possano spiegarci in modo del tutto veritiero, le cause e i fatti accaduti quel giorno. Ritengo che, a distanza di quasi10 anni da questa tragedia, molti di noi abbiano avuto modo di vedersi per proprio conto i suddetti filmati, quindi tralascio di elencarvi tutte le considerazioni fatte da entrambi, in quanto mi dilungherei su argomenti già ampiamente discussi più volte. In questo momento, prendendo a prestito alcuni spunti trovati nei filmati, vorrei solo formulare alcune ipotesi sulle cause. Vorrei capire se stiamo parlando di tesi ufficiali possibili e plausibili o di un enorme "castello di carte"! Mi piacerebbe riuscire a fare, assieme a voi, una discussione seria e pacata su quelle che sono le vostre stesse impressioni.Basta soffermarsi sulle rotte degli aerei impiegati, per accorgersi che a chiunque risulterebbe abbastanza stravagante ipotizzare che, una difesa aerea di quella portata, non sia stata in grado di prevenire degli incidenti di quella gravità, quando in passato, gli stessi mezzi di controllo (sia radar che impiego di aviogetti delle NORAD), erano stati utilizzati con successo sessantasei volte prima degli attentati dell'11 settembre, di fatto rendendo non accessibile facilmente riuscire a far volare fuori rotta un qualsiasi aereo sopra i cieli americani.
A questo aggiungiamo il fatto che diversi testimoni hanno dichiarato (più filmati reealizzati quel giorno dimostrano che era la voce comune di tutti i passanti che si trovavano in zona a Manhattan che dichiaravano spontaneamente ciò che avevano udito e visto, ed oltre a ciò, anche i reporter nei loro servizi fatti in diretta televisiva facevano le stesse ammissioni), che erano state udite diverse esplosioni nelle Torri Gemelle, prima che le stesse crollassero, e tutti riportavano l'impressione che fosse stata collocata almeno una bomba per l'entità del frastuono udito, e che, nella caduta, si sentisse anche lo scoppiettio delle cariche che tutti paragonavano a quelle utilizzate nelle demolizioni controllate.Possibile quindi, secondo voi, immaginare che tutto questa immane carneficina abbia avuto come ideatori solo un gruppo di terroristi suicidi, i quali hanno avuto modo di compiere tali attentati, in modo totalmente indisturbato, senza la complicità e la regìa di un alto grado che avesse modo di interagire direttamente, ed in modo indisturbato, su tutto il sistema di protezione americano?!
Risulta credibile, secondo voi, che una difesa aerea fosse fuori uso per cause misteriose? Che per una strana coincidenza, quella mattina ci fosse imperante il pressapochismo di personale addetto alla sicurezza aerea, che quotidianamente invece era stato in grado di essere efficiente al massimo, ed infine che per delle stranissime casualità, mai avvenute prima in America, nella stessa giornata, di ben due aerei, che sono stati dichiarati impiegati per causare gli attentati, si siano perse completamente le tracce e non si sappia che fine abbiano fatto..Appare infatti improbabile, che gli stessi siano caduti l'uno sul Pentagono, per le dimensioni molto diverse dello squarcio prodotto e di fatto disintegrandosi in modo quasi incredibile (quando almeno la parte motori è costruita per resistere ad urti molto più importanti), e il secondo, di cui ufficialmente si disse che, erano stati i passeggeri a compiere un atto di altruismo, facendo precipitare lo stesso in un campo vicino a Shankesville, provocando un cratere (o meglio una buca), le cui dimensioni appaiono anch'esse molto improbabili, di circa 7/8 metri di larghezza per 4/5 di lunghezza, quando, solo le dimensioni delle ali del suddetto aereo, sono lunghe circa una quarantina di metri, senza considerare che, la mancanza della carlinga, risulta anch'esso un fatto del tutto anomalo ed è, del tutto improbabile che esso possa essere riconosciuto, nei pochissimi resti di piccole dimensioni trovati nel suddetto campo, perché appunto trattasi di un boeing 757, di notevole stazza e dimensioni e, come se tutto ciò non bastasse, altra stranissima coincidenza in quel luogo, vi era anche la totale assenza del classico sbuffo di fumo denso e nero dovuto all'incendio prodotto dal carburante e di tutti quei resti umani e di bagaglio che sono in quei casi semplicemente normali per incidenti di quella portata ...

Tutto questo per giunta appare ancora una volta molto difficile da comprendere, se pensiamo che, coloro che si sono avvicinati al campo, dove avevano sentito e visto lo scoppio, vi trovarono, dopo pochissimi minuti, già gli uomini dei servizi di sicurezza, che non li fecero nemmeno avvicinare. Come facevano a sapere che quel boeing sarebbe caduto in quel campo, se il trasponder aereo che segnala le rotte non funzionava da circa mezz'ora? Non erano stati in grado di intervenire in aria, per fermare l'ennesima carneficina, ma per uno strano tempismo erano già arrivati sul luogo di ritrovamento? E poi, è possibile, secondo voi, che in una stessa giornata sia successo che tutte le regole di fisica, relative alla combustione dell'acciaio che ci forniscono prove che esso fonde ad un calore di 1600° siano andate a farsi benedire confutando le stesse, con la tesi che sia sufficiente una temperatura fissa di poco superiore ai 120 gradi per un'ora per scioglierlo? Che lo stesso acciaio, sia capace di sbriciolarsi e diventi inspiegabilmente polvere, dopo una caduta perfettamente simmetrica, quando normalmente si usa la fiamma ossidrica per poterlo rendere duttile al suo impiego e rimangono visibili completamente moltissime parti, anche dopo le demolizioni controllate?!!

E' possibile che la forza di impatto al suolo di grattacieli di quella portata, sia stata tale che abbiano impiegato solo una decina di secondi per arrivare a terra, quando il fatto stesso che, al suo interno fossero presenti oltre cento piani, avrebbe causato normalmente un rallentamento di caduta di almeno un'altra sessantina di secondi?!! Sono regole di fisica, che dettano queste tesi, non postulati da favolette!! E ancora, è ammissibile la possibilità di disintegro totale di aerei che, di solito, in caso di incidenti, rimangono con buona parte della carlinga e dei motori ben visibili?E' fattibile che siano rimaste perfettamente integre, intere parti dell'edificio del Pentagono, di fianco allo squarcio molto ridotto di dimensioni, quando la carlinga che vi si è scontrata, è molto più ampia?E' credibile la tesi che un boeing 757, di quella stazza e di quella portata, abbia volato raso terra perfettamente in linea e senza nessun problema di sorta, per circa quattrocento metri prima di schiantarsi contro il Pentagono, avendo come pilota uno sprovveduto, che non aveva nemmeno le nozioni minime di guida di un piccolo bimotore?Insomma è possibile dicevo che tutti i quattro attentati siano successi con una serie davvero impressionante di causali normalmente giudicate fuori norma?!!

Perché tutto l'impianto della tesi formulata ufficialmente dalla commissione, si basa su queste argomentazioni che davvero danno l'impressione di essere posticce e di dubbia validità!Credere a loro, infatti, vorrebbe dire che fisici, scienziati, esperti di aeronautica e di regolamenti attuati in America per la difesa aerea, siano diventati improvvisamente (tutti assieme), dei saltimbanchi senza arte né parte! Senza contare che, anche le conoscenze riguardanti i materiali impiegati (l'acciaio delle torri o i materiali che vengono utilizzati per costruire le carlinghe degli aerei e i loro motori),verrebbero anche quelle messe in seri dubbi. Non mi risulta che si voli con delle scatoline raffazzonate che possono disintegrarsi al suolo così facilmente, o per caso dopo quel maledetto settembre 2001, dobbiamo forse preoccuparci anche di questo?!! Sinceramente non mi risulta che, dopo quel famoso giorno, nessuno si sia mai posto successivamente degli interrogativi su queste stesse tesi, dopo aver visto quanto è successo l'undici settembre del 2001.

E' come se, dando ascolto alla tesi ufficiale, volessimo credere che in quel giorno ci fu l'invasione di "alieni" e tutto fosse andato a scompigliarsi e a sparigliarsi, per poi ritornare il giorno dopo nella norma come prima! Non trovate che sia un po' assurdo tutto ciò?!! La domanda quindi che mi assale, suffragata anche dai filmati visti e da quanto letto fino ad ora, è la seguente: dobbiamo considerare che nel 2001 qualcuno abbia tentato di fare un colpo di stato contro l'America o dobbiamo immaginare che gli attentati servissero per dare più risalto, e soprattutto delle valide motivazioni, ad un piano già deciso a priori, di entrare in guerra contro l'Iraq, colpevole di detenere i maggiori giacimenti di petrolio al Mondo, e dove era rimasta ancora una partita in sospeso con Saddam Hussein, non conclusasi con la vittoria, che la precedente amministrazione Bush si aspettava?!!Non sarà che sia davvero plausibile e possibile, la tesi secondo la quale, ci sia stato l'intervento delle potenti lobby dell'industria bellica, che avevano finanziato la campagna elettorale del nuovo presidente americano, le quali avevano deciso che, dopo un anno di governo, fosse arrivato il momento di poter avere il loro contentino da Bush jr.? Sono arrivato a pormi questi quesiti, dopo aver visionato per l'ennesima volta il filmato "Inganno globale" realizzato in Italia da Mazzucco. Vi lascio i video dell'intero documentario in 10 parti, per darvi modo di informarvi adeguatamente!!






Nessun commento: