06 dic 2010

Basta,Fuori i razzisti dall'Italia!!!!

In questi giorni i fatti di cronaca ci hanno tristemente riportato la vicenda di Yara,leggo uno degli striscioni  da Brembate (Bg) «Basta, fuori i marocchini dall'Italia» ...E' assurdo che in un momento di cosi grande sconforto per la tragedia di una giovanissima vita portata via,ci sia questo cosi detto segnale di intolleranza... la violenza non ha colore politico,nè religionre, nè nazionalità,la lega(non c'è dubbio che sono loro) dimostra ancora una volta la sua basezza,proprio in questi  momenti drammatici dove è facilissimo dare il fuoco alla miccia già calda,prende campo con questi loro slogam razziali ....E allora vorrei solamente sapere dai tanti intellettuali leghisti o padani,che appena si sospetta uno straniero sputano sentenze e sparano nel mucchio.Sapete chi ha ucciso sarah scazzi? Chi è l'assassino di cogne,chi ha ammazzato di botte il tassista a milano? Quanto è accaduto a Novi,ad Erba? e tutte le donne uccise o stuprate da italiani d'hoc?(secondo i dati del Ministero dell'Interno il quasi 90% degli stupri viene compiuto da italiani) o tutti i morti delle  mafie che hanno "la loro sede" anche al Nord?

Ecco,tutto questo razzismo è molto preoccupante perchè il livello di  imbarbarimento del nostro Paese è sempre  più incontrollabile grazie appunto a chi ci governa, e allora penso a quello che ho letto qualche giorno fa,infatti dopo  la cretinata dell'esponente della lega veneta Giovannoni che annulla la maratona perchè a suo dire vincono sempre gli atleti sud africani (allora mi domando,si dovrebbe annullare tutte le competizioni sportive comprese le olimpiadi) c'è un'altra "Stop agli infermieri stranieri a Milano" (Repubblica di sabato). E vero che, la mamma dei cretini è sempre in cinta, ma al di la delle stupidate di questi razzisti leghisti chiedo,quanti italiani sono disposti a turni massacranti, stipendi da fame??? Forse lor signori dimenticano che nell'ultimo quinquennio ben un milione di italiani è emigrato all'estero per lavorare, ma non erano infermieri, se ne sono andati perchè in Italia non c'è più una prospettiva futura, e non si sta facendo niente per cambiare rotta.Arroganza e ignoranza. Siamo ancora fortunati se ci sono stranieri disposti a venire in questo paese razzista a fare lavori che sempre meno italiani sono disposti a fare, nonostante la disoccupazione.

 Fra qualche anno dovremo supplicarli di venire,ma qualcuno ha spiegato a quei "geni" della lega che se ci sono molti infermieri stranieri è perchè gli italiani non hanno voglia di fare sacrifici e lavorare? in Inghilterra anni fa è successo la stessa cosa, reclutavano infermieri dall'estero e credo lo facciano ancora, solo che non esisteva il razzismo e imbecilli che obiettavano, anzi !! ma possibile che non capiscano che se per caso (dovremmo accendere un lume se succedesse) il loro capo gli viene un'altro coccolone se non ci sono gli infermieri il pappagallo sotto al culo non glielo toglie nessuno? Ma i genitori di questa gente non si vergogna avere dei figli così imbecilli e ignoranti?Questi leghisti hanno provato ad aver bisogno di personale infermieristico in ospedale, nelle case di riposo, nell'assistenza domiciliare? Sembra quasi che gli infernieri italiani se ne stiano tutti seduti tranquillamente in casa nell'attesa di qualche offerta. Vi rendete conto, ignoranti, che gli infermieri mancano? Quanto mi verrebbe voglia di augurare a codeste intelligenze d'aver urgente bisogno di personale infermieristico , non a pagamento, nei pubblici nosocomi dove spesso, per mancanza di organico, sono costretti a saltare i turni di riposo per settimane. Non sarebbe auspicabile , visto la lungimiranza dei "nostri" proibire di recarsi all'estero per determinate terapie? Bossi, il loro capo, dove ha scelto di andare a farsi curare dopo l'ictus? Perchè non è rimasto nella sua Padania?

2 commenti:

Anonimo ha detto...

mi fa rabbia sentire che non vogliamo stranieri in Italia molti hanno dimenticato che siamo stati anche noi stranieri in altri Paesi...perche non possiamo essere tutti uguali senza distinzione di colore,religione o Paese......sono a favore di loro

ANAM ha detto...

Si sono daccordo...c'è un bellissimo articolo della nostra costituzione è l'articolo 3 e dice:Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.