08 ott 2010

Sara Scazzi

Meglio lasciar andare giù tutto e far spargere sale,come facevano gli antichi per purificare i campi di battaglia.In fondo, avremmo solo bisogno di un po’ di igiene, di pulizia, di disinfettare.Siamo soffocati dalle parole dalle immagini,dai suoni che non hanno ragione di vita,che vengono dal vuoto e vanno verso il vuo.to.
(Fellini, 8 ½)
Non saprei se scrivere o se  lasciare dentro queste parole. Ma è da stamattina che ascolto e rabbrividisco, le parole si formano nella mia mente incredulo e addolorato e non posso trattenerle oltre. Anche se lo scriverle forse le fa sembrare un po’ più vere.Sì, il nero su bianco fa sempre un po’ impressione, ma purtroppo quanto succede in questo mondo cattivo non si cancella nascondendo delle parole in una bocca chiusa. Sono parole frammiste a pensieri, a sensazioni, a tanto dolore e ad una fila interminabile di perché, che restano crudi e senza risposta. Dei tristi e inutili perché, lasciati lì alla polvere e al tempo. Passeranno le stagioni, gli anni, voli di mongolfiere e temporali, crisi di governo e raffreddori, ma quei perché resteranno immutati e identici, senza risposta, sempre, perché risposta non c’è.Non c’è un perché alla cattiveria dell’uomo,a queste atrocità che lasciano senza fiato,ai sorrisi di bambini spenti per sempre senza un briciolo di umanità, con la stessa noncuranza di un mozzicone spento sul marciapiede col tacco di una scarpa. Forse il male non ha mai misura, ma non riesco a non inorridire un po’ di più quando si tratta di piccole vittime innocenti, preda della crudeltà e della follia di coloro che invece dovrebbero proteggerli. Mi chiedo dove siano gli altri, quelli che vivono intorno a questi bambini,come fanno a non vedere niente, a non capire,a non rendersi conto del lupo in agguato. E poi... un velo pietoso per media che creano mostri e poi si comportano da avvoltoi consiglio a riguardo questo pezzo dal "Blog di Beppe Grillo" L'italia e lo zio di Sarah
Meglio stendere un bianco lenzuolo mentre vola un bianco aquilone…Ciao Sarah,
un lieve soffio di vento accarezzi la tua fanciullezza violata!!!!

Nessun commento: