06 set 2010

Claudio Pompi....Giorni infiniti


Giorni infiniti d’amore,
giorni illuminati da un nuovo sole,
naufraghi felici di non esser salvati
sulla nostra isola sperduta.
Avevamo tutto e niente chiedevamo
al mondo lontano da noi.
Lasciammo le nostre vite faticose,
distruggemmo ciò che più
credemmo di non amare.
Il mondo ci additò come esseri
senza anima.
Ci chiudemmo lì, senza rimorsi,
senza rimpianti.
Giorni infiniti che cercammo
invano di difendere dalla marea
dei ricordi che alla mente salivano.
Stanchi di noi stessi alla fine
ci arrendemmo.
Un sorriso come ultimo saluto,
tornammo come reduci di guerra
nel nostro passato.
Non trovammo nulla se non nuovi
giorni infiniti, pesanti di solitudine,
inarrestabile come un male.

Nessun commento: