22 dic 2011

"Pedro Salinas" Sto modellando la tua ombra


Sto modellando la tua ombra
Le ho già tolto le labbra,
rosse e dure: bruciavano
Te le avrei baciate
ancora molte volte.
Ti fermo poi le braccia
lunghe nervose, rapide.
Mi offrivano la via
perchè io ti stringessi.
Ti strappo il colore, la forma.
Ti uccido il passo. Venivi
dritta verso me. Ciò che
più mi ha fatto soffrire
quando l'ho messa a tacere,
è la tua voce. Densa, calda
più palpabile del tuo corpo
Ma stava ormai per tradirci.
Così
il mio amore è libero, affrancato
con la tua ombra spoglia di carne.
E posso vivere in te,
senza temere
ciò che desidero di più,
il tuo bacio, i tuoi abbracci.
Non pensare ormai ad altro
che alle labbra, alla voce,
al corpo,
che io stesso ti ho sottratto
per potere, senza di loro infine,
amarti.
Io, che li amavo tanto!
E stringere all’infinito, senza pena
- mentre se ne va inafferrabile,
e dietro a lei il mio grande amore,
la carne per il suo cammino –
il tuo corpo possibile:
il tuo dolce corpo pensato.

7 commenti:

Veronica de Gregorio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Veronica de Gregorio ha detto...

p.s. perché lo inserisci tra gli esponenti della Poesia sudamericana? E' un conterraneo di Neruda. Scusa per la precisazione ma il clima culturale e sociale del Paese che dà i natali a un Poeta è un elemento che reputo fondamentale per coglierlo nella sua interezza.

Veronica de Gregorio ha detto...

Salinas, tra i miei preferiti. Un Gigante "delicato" e che indaga i misteri dell'amore e dell'oggetto amato arreso all'idea di non poter cogliere né l'uno né l'altro. Lo adoro. Grazie caro, è tra le poche che non conoscevo

ANAM ha detto...

Ciao "Veronica" grazie del commento, è sempre un piacere leggere le tue riflessioni..Come avrai capito adoro la poesia sudamericana e in questo considero "Neruda" al di sopra di tutti per questo ho dedicato uno spazio proprio e anche per un numero di pubblicazioni superiori rispetto a Salinas.... Buonaserata e se non ci sentiamo buon Natale...bacio

Veronica de Gregorio ha detto...

Gaffe natalizia: HO DETTO CHE è UN CONTERRANEO DI NERUDA! Beh, magari è stato un lapsus freudiano per ricambiare...Un cileno e uno spagnolo... !Ricambio gli auguri, possa la gerla del tuo futuro rilasciarti ciò che il tuo cuore desidera.
Bacio ricambiato.

ANAM ha detto...

Hai ragione,cara... Però il suo stile si avvicina molto ai poeti sudamericani..Cmq devo ammettere che hai ragione.. bacio

ANAM ha detto...

Guarda adesso? Contenta...
ciao ciao