06 mag 2011

Ora Basta!!!!!!

Ma come si fa a chiamare questa cosca "governo" questi sono il flagello d'Italia e come tali passeranno alla storia.Ma come si può ancora chiamare governo un gruppo di delinquenti,di troie,di servi e di disonesti che affollano il Parlamento.Come si fa a chiamarlo governo,quando il capo corrompe dei luridi parassiti per farsi dare i voti,offrendo delle poltrone che fa pagare a noi,poveri stronzi.Come si fa a considerare uomini di governo questi assatanati vampiri che succhiano il sangue alla popolazione italiana, Queste merde che paghiamo migliaia di euro mentre noi dobbiamo metterci le mutande rotte perché non ci possiamo comprare neanche quelle. Buttiamo milioni di euro nelle fauci di questi spzzoni, nulla facenti, criminali e ladri. Di che ci meravigliamo se tradiscono Gheddafi quando tradiscono ogni giorno il Paese dove sono nati e la popolazione che li ha incaricati di governarli?
Se sono capaci di sradicare ogni risorsa del proprio Paesi si farebbero scrupoli di tradire uno straniero? Ma sai quanto gliene frega di quello che si pensa di loro! Queste non sono persone ma scrofe, La dignità, l'onore non sanno nemmeno cosa sia. Quello che fa più orrore è che sono nostri connazionali e purtroppo la vergogna la gettano anche addosso a noi. Siamo noi che ci vergogniamo come ladri per essere rappresentati dalla peggiore feccia umana. In nessun Paese mai è stato raggiunto un livello così basso di una classe politica, ma ci pensate delle zoccole e dei criminali che scrivono leggi per gente onesta. Nel mondo intero non ne esistono eguali, siamo diventati il Paese del bunga bunga e ridono di noi anche le tribù ancestrali. Però noi purtroppo non abbiamo proprio niente da ridere. A noi è rimasta solo la voglia di abbaiare come cani feriti e con una grande voglia di azzannarli alla gola!
video
LO SCIOPERO:
M come si fa poi a criticare chi ha il coraggio di indire uno sciopero generale?Oggi ho sentito e letto talmente tante bischerate a riguardo,possibile che in questo paese e' sempre colpa dei sindacati???? Non e' mai colpa dei governanti o degli imprenditori che si sono arricchiti sulle nostre spalle e che poi vanno all'estero per guadagnare ancora di piu' e schiavizzare gli uomini?Loro sono sempre brava gente ,che poverina non c'e' la fa ad arrivare a fine mese perche' il personale costa troppo? Ma siete davvero convinti che questi imprenditori non siano capaci invece di gestire una fabbrica?Fin che noi lavoratori dipendenti ci scanniamo tra di noi,il PADRONE ingrassera' sempre di piu' alle nostre spalle,a lui che gli frega mettere a casa 150 operai??? hanno i miliardi in banca o in qualche paradiso fiscale...è già, a proposito ieri il governo e l'Agenzia delle entrate con due provvedimenti hanno introdotto le "buone maniere" nella lotta all'evasione fiscale ed alle irregolarità amministrative.Stop ai blitz in divisa nelle aziende e sanzioni disciplinari per ispettori e militari arroganti o eccessivamente zelanti..Bene!!!!Così si combatte l’evasione.Il protettore degli evasori non si smentisce mai.Se si pensa che gli inglesi che hanno nascosto miliardi di sterline in Svizzera pagheranno al fisco britannico il 50% sui redditi generati oltrefrontiera. A rivelarlo è il Financial Times che in un articolo, pubblicato ieri,da tutti i quotidiani italiani parla di “accordo senza precedenti tra Svizzera e Gran Bretagna,che renderà legali i patrimoni non dichiarati”. Lo scudo fiscale all’inglese dovrebbe entrare in vigore nel corso del mese di maggio e dal quotidiano finanziario di Londra viene visto come una mezza sconfitta: “negli ultimi due anni i governi a livello internazionale hanno combattuto contro i paradisi fiscali per cancellare il segreto bancario e denunciare pubblicamente gli evasori.Ora la rotta è cambiata”. I paradisi fiscali restano al loro posto, ma almeno si cerca di limitare i loro danni, portando a casa il massimo possibile dagli evasori.50% e parlano di mezza sconfitta.Il nostro super ministro degli evasori ha cercato di far passare come un miracolo il 5% dello scudo fiscale,la più grande e incredibile legge salva ladri che mai sia stata fatta al mondoIl disastro dell’ Italia in campo economico ha un nome e cognome: Giulio Tremonti...
E allora sarebbe l'ora di deporre,anche,l'ottusa retorica per cui le manifestazioni sono una convegno festoso.Un simpatico meeting di suoni e di colori.Ma quando mai?A manifestare in piazza si va perché si è arrabbiati,per chiedere diritti,legalità equità per tutti per ottenere qualcosa.Non per 'incontrare' quelli che la pensano come noi,ma perchè l'unione di molti che pensano e vogliono con determinazione la stessa cosa crea una 'forza' che può modificare la situazione del nostro paese.Poi certo sentendo i media(di regime) non si parla mica mica dei problemi e dei motivi dello sciopero,il titolo è sempre :Una giornata difficile per chi viaggia...mentre le tante giornate difficilissime per chi ha perso il lavoro,per chi è precario,per chi non arriva alla fine del mese ??non si  dice mai niente...solo caos,disagio ecc!!!! Aprite gli occhi Fate Funzionare i Cervelli!!! Vedete come il "berlusconismo" ha ridotto la PATRIA dei nostri Padri?
video
Bellotti ce l’ha fatta di Concetto Vecchio
Bellotti ce l’ha fatta. È sottosegretario al Welfare. Eravamo in pena per lui. Aveva trascorso tutto l’inverno a cannoneggiare contro Berlusconi, contro Cicchitto, contro la Santanché. Lasciato il Pdl s’era rifugiato in Futuro e Libertà (”per Fini mi butterei nel fuoco”), da dove tirava sassate contro il governo. Al congresso futurista di Milano, a febbraio, il suo intervento era stato tra i più feroci. Aveva dato perfino del comunista a Bondi! (Vedi). Poi, di ritorno a casa, era stato colto da una profonda crisi di coscienza. Si sentiva lacerato. Le sue notti erano agitate da incubi mostruosi, dove gli appariva Berlusconi con il ditino alzato. A Montecitorio vagava pallido come un cencio: “Che te piglia Bellotti?”. Gli avevano consigliato un bravo medico, il dottor Verdini (“lui sa come guarirti”), che lo aveva portato imediatamente dal premier, a palazzo Grazioli. L’incontro avvenne una settimana – una – dopo il congresso di Milano. Berlusconi lo consolò lungamente. Piansero insieme, pare. Quando scese le scale Bellotti si sentiva già meglio. Disse che aveva sbagliato tutto nella vita, e che tornava nel Pdl. Il suo travaglio interiore merita rispetto, disse Silvio. E noi ogni tanto ci chiedevamo: “Ma che fa Bellotti? Quanto deve soffrire!”. Il presidente, che è un dono di Dio per citare don Verzé, oggi gli ha trovato finalmente un’occupazione: sottosegretario al Welfare. Circa diciottomila euro al mese.

ANTONIO CIANCIULLO DA REPUBBLICA
Le spiagge di tutti apparterranno per 90 anni a qualcuno. La trovata del governo è geniale: basta giocare sul fattore  tempo per tenere assieme i contrari. Ma è solo l’inizio, bisogna andare avanti. Ecco alcune delle ipotesi allo studio. I parchi nazionali restano un fondamentale presidio della difesa della natura, ma per rafforzare le loro finanze nei prossimi 180 anni verranno temporaneamente prestati all’Associazione fuoristrada per organizzare rally quotidiani. I musei diventeranno l’asse del rilancio turistico e proprio per trovare le risorse indispensabili a questo scopo la metà degli spazi disponibili sarà affittata, per i prossimi 270 anni, alle catene di fast food. Le campagne verranno salvate dall’inquinamento e a questo fine una piccola quota verrà destinata, nei prossimi 270 mila anni, a deposito di scorie radioattive opportunamente alimentate da nuove centrali nucleari

Nessun commento: