23 mag 2010


(LA PACE ALDA MERINI)
La pace che sgorga dal cuore
e a volte diventa sangue,
il tuo amore
che a volte mi tocca
e poi diventa tragedia
la morte qui sulle mie spalle,
come un bambino pieno di fame
che chiede luce e cammina.
Far camminare un bimbo è cosa semplice,
tremendo è portare gli uomini
verso la pace,
essi accontentano la morte
per ogni dove,
come fosse una bocca da sfamare.
Ma tu maestro che ascolti
i palpiti di tanti soldati,
sai che le bocche della morte
sono di cartapesta,
più sinuosi dei dolci
le labbra intoccabili
della donna che t'ama.

1 commento:

ANAM il senza nome ha detto...

Le bandiere della pace!!! Strappata,lacera,logora per il tanto soffrire ma c'è!Su quel ramo rinsecchito ne riconosco i colori!Seguirò sempre il suo cammino!