03 mar 2012

Jorge de Sena "Anni senza fine,alla luce del mare impetuoso"

Anni senza fine, alla luce del mare impetuoso,
ti vidi nudità quasi totale, così gracile
figura giovanile, ambigua e facile,
e da lontano a volte totalmente nuda
in una sola occhiata di malizia cruda.
Tutto questo mi attraeva e mi allontanava,
sebbene la vista rendendo schiava,
ai tuoi luoghi mi avesse imprigionato.
E quasi sempre allora tua figura,
seduta statua, o falsa siesta impura,
era là, al sole, il tempo congelato.
Oggi, improvvisamente, tu non vedesti
niente se non il mio sguardo spezzato,
e con lenta innocenza ti spogliasti.
Ma quante rughe nel sorriso ambito!

Nessun commento: