08 gen 2011

In difesa della costituzione e dell'unità d'italia!!!

Ieri sono iniziate le celebrazioni per i 150 anni dell'unità d'Italia,simbolicamente il presidente Napolitano è partito da Reggio Emilia prima città che adottò il tricolore era 7 gennaio 1797
dice l'articolo 12  della Costituzione:La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano, verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni
E questa costituzione và difesa,quella costituzione che è stata ottenuta dal sangue degli eroi e combattenti della Resistenza,e noi dobbiamo in tutti i modi attuarla.Per attuarla ci vuole un nuovo governo?Sì,ma ci vuole anche altro!Ci vuole una cittadinanza attiva.Ci vogliono cittadini che siano consapevoli di cosa significa il rispetto della costituzione.Gente che non si arrende alle prime difficoltà. Gente che lotta. Gente di una fede superiore.Come i combattenti della Resistenza.Ci vuole un lavoro lungo, profondo.Dobbiamo cambiare noi stessi. Dobbiamo cambiare le nostre credenze. Liberarci dai paradigmi vecchi e inventare nuove strade.La libertà non te la regala nessuno. La libertà un popolo se la deve conquistare. Una volta ottenuta deve vigilare affinchè non te la portino via, con la frode , con l'inganno o con il forno a microonde della tv spazzatura.La strada è complessa, ma c'è.


Durante l'intervento di "Napolitano" spicca il suo attacco alla Lega,ammmetto che questa volta mi è piaciuto,però dico troppo tardi!!!Perchè forse non tutti si rendono ancora conto di cos'è la lega,e credo che un partito del genere poteva nascere e sopratutto  avere tanti consensi nel tempo solo in un paese come Italia,quello leghista è certamente il fenomeno più sottovalutato dei nostri ultimi decenni,un partito che nasce perseguendo  fini secessionisti,che in ogni occasione  insulta tutta la nostra storia e la nostra patria,un partito che viola qualsiasi diritto umano con la sua politica dei respingimenti,che fomenta l'odio razziale per i meridionali e gli stranieri ecc.. La nostra Costituzione se nn sbaglio parla chiaro:La Repubblica Italiana è unica e indivisibile,riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo e difende le minoranze,il Parlamentare rappresenta ed è al servizio della Nazione, non di una parte di essa.. Eppure ci sono Parlamentari e Ministri del Governo che rinnegano la patria,fanno gli interessi di uno specifico territorio e propongono leggi "razziali",praticamente un partito Incostituzionale....E allora il verde/marcio della lega andava combattuto subito,ora è difficile fermare,però bisogna farlo prima che sia troppo tardi e faccia ulteriori danni imbarbarendo e plagiando ancora di più la gente del nord d'Italia e non solo...Bisogna combattere questi opportunisti xenofobi razzisti "padani" nella figura dei loro rincoglioniti capi amanti dell'ignoranza e delle furbizie da azzeccagarbugli alla tremonti.
Questa cricca della Lega nonostante il suonumeroso  seguito di gente plagiata,ingannata e rincoglionita,non trovo altri termini,e' un pericolo vero per l'unita' degli italiani e del suo popolo che col sangue e a costo di grossi sacrifici e' riuscito ad unirsi sotto un unica bandiera dandoci il senso di stato che ci mancava, e che pero' bramavamo, quando eravamo divisi fra potere straniero e papato, e grazie al risorgimento e alle lotte contro gli oppressori (le 5 giornate di Milano 1848) gli austriaci ,i francesi, gli spagnoli, i papi dello stato vaticano che non disdegnavano la pena di morte per i nemici ci si era uniti e si era conquistata l'unita' di tutto un popolo grazie a Garibaldi ancora simbolo assoluto di questa conquista assieme ai vari Mazzini e tutti i grandi uomini del nostro risorgimento...anche se tutto non e' stato rose e fiori. E' GIUSTO OGGI FESTEGGIARE L'UNITA' D'ITALIA checche' ne dica la LEGA KITCH DEL NORD. Da toscano amo tutto il mio paese,sono orgoglioso di sentirmi fratello dei lombardi,dei piemontesi, dei veneti dei calabresi dei sardi di tutti gli italiani di tutte le regioni belli nella loro diversita' e ognuno con le proprie tradizioni che fanno parte,appunto, del nostro bel patrimonio culturale.Bisogna far aprire gli occhi a gente plagiata e incattivita dalla cricca Bossi/tremonti/Calderoli e perche' no?...anche maroni uomini simbolo della divisione del paese. Questi saccenti imbecilli(cosi' bisogna definirli questi personaggi al potere) coadiuvati dal peggio della destra italiana al potere bisogna combatterli con decisione e senza sconti con l'arma piu' potente che l'Italia e il popolo italiano possiedono: LA COSTITUZIONE!!Quella costituzione che era invidiata da tutto il mondo,e come diceva qualcuno molto saggio potremmo dire a questi incapaci e gretti governanti :una grossa risata vi seppellirà tutti perche' il futuro del nostro paese sta nei giovani(almeno spero) di oggi amanti della Costituzione,del loro passatoe soprattutto amanti di un nuovo mondo unito e senza frontiere dove la cultura e i diritti uguali per tutti devono essere la base di uno stato etico moralmente corretto...Si vada avanti con forza verso una nuova epoca desiderando non solo il nostro paese unito ma tutto il mondo senza confini e senza frontiere e con il rispetto reciproco verso tutti gli altri esseri che di ricchezze ce n'e' in abbondanza per far vivere bene tutti i popoli di questa terra divisa da odii e rancori politici e religiosi. Chi alimenta la divisione ,come fa oggi la Lega, e' soltanto un pericolo per il benessere dell'umanita'.Ci vuole meno lega,meno berlusconi e più cultura,meno divisioni sociali e territoriali e più un'ità d'italia...Buona costituzione a tutti


Ecco alcune dichiarazioni di leghisti:
"Mi riconosco maggiormente in altre bandiere"il commento di ieri,da parte dell'onorevole lariano della Lega Nicola Molteni.
Il tricolore, per me, identifica un sentimento di cinquant'anni fa.(Renzo Bossi, 24 aprile 2010)
Basterebbe regalare la Campania e il Sud alla corona di Spagna: erano già Regno delle Due Sicilie, se la tengano pure! (Mario Borghezio, 1° giugno 2008)

Il Tricolore è vecchio, stanco e rappresentativo soltanto delle tifoserie calcistiche. (Roberto Calderoli, 7 gennaio 2007)
E noi che siamo padani abbiamo un sogno nel cuore: bruciare il tricolore, bruciare il tricolore!
(Militanti leghisti, 4 dicembre 2005)
Il tricolore lo metta nel cesso, signora. Ho ordinato un camion a rimorchio di carta igienica tricolore, personalmente, visto che è un magistrato che dice che non posso avere la carta igienica tricolore.
(Umberto Bossi, 14 settembre 1997)
Quando vedo il tricolore mi incazzo. Il tricolore lo uso per pulirmi il culo.
(Umberto Bossi, 26 luglio 1997)

video

Nessun commento: