06 nov 2010

Vinicius de Moraes

Questo infinito amore di un anno fa
che è più grande del tempo e di tutto
questo amore che è reale, e che, tuttavia
io non credevo esistesse più.
Questo amore che è sorto insospettato
e che nel dramma si è fatto in pace
questo amore che è il tumulo dove giace
il mio corpo per sempre sotterrato.
Questo amore mio è come un fiume; un fiume
notturno, interminabile e lento
che scivola morbido nell'eremo
e che nel suo corso siderale mi porta
illuminato di passione nell'oscurità
verso lo spazio senza fine di un mare senza termine.

Nessun commento: