09 ott 2010

John Lennon,un uomo,una storia,un simbolo...

Come sapete sono sempre attento alle date importanti e oggi mi sembra giusto e oneroso ricordare John Lennon che avrebbe compiuto 70 anni....E’ difficile pensare a come avrebbe reagito oggi  ai social network che lo ricordano a Facebook,che uso farebbe dei computer e di internet.Cosa direbbe delle guerre,della recessione,della tecnologia.Del terrorismo e della paura in cui viviamo.Canterebbe ancora il desiderio di pace? Lo urlerebbe? Oppure, invecchiando, avrebbe perduto la capacita’ di sognare e farci sognare..
Personalmente mi emoziona anche solo ascoltare il suo timbro di voce.La pace non era per Lennon soltanto argomento di discussione.Non era retorica a buon mercato.Ha usato la sua notorietà,il suo denaro ed il suo stesso essere personaggio pubblico come strumento contro guerre e conflitti sociali e questo gli và dato merito....Mi emoziona anche solo ascoltare il suo timbro di voce. La pace non era per Lennon soltanto argomento di discussione. Non era retorica a buon mercato. Ha usato la sua notorietà, il suo denaro ed il suo stesso essere personaggio pubblico come strumento contro guerre e conflitti sociali.
A dicembre saranno addirittura i 30 anni  dalla sua morte,infatti era l'8 dicembre 1980,a New York, quando contro di lui  esplose un giovane squlibrato di nome Mark Chapman che lo assassinò...Si è discusso a lungo su chi sia stato il vero genio dei Beatles (e molti sono gli elementi che potrebbero far propendere per McCartney), io ho la mia idea "John" questo perchè resta  indiscutibile il fatto che dopo la fine dei Beatles ...John Lennon si è rivelato il "cantautore" più completo dei quattro, riuscendo a collezionare una serie di canzoni che resteranno negli annali della musica, da "Imagine" a "Jealous Guy", da "Mind Games" a "Woman".
Adesso basta con le parole.... meglio che a parlare sia John....

Immaginate non ci sia il Paradiso... provate... è facile nessun inferno sotto i piedi sopra di noi solo il cielo... immaginate che la gente viva al presente... immaginate non ci siano paesi... it's no difficult... niente per uccidere e morire e nessuna religione... immaginate che tutti vivano la loro vita in pace... potete dire che sono un sognatore... ma non sono il solo... spero che voi vi uniate un giorno e che il mondo diventi uno... immaginate un mondo senza processi... mi chiedo se ci riusciate... senza necessità di avidità o rabbia... la fratellanza tra gli uomini... immaginate tutta la gente... condividere il mondo intero.




Nessun commento: