06 set 2010

Andrea Camilleri


Ogni giorno in questa enorme Porta Portese
che viene ancora per poco chiamata Italia,
lui imperversa col suo: "Venghino, signori!"
e spaccia toccasana truffaldini, elisir buoni
per tutti i mali. S'affollano i creduloni, si
contendono il rimedio miracoloso, l'aria
fritta, il niente in boccetta. Intanto, c'è chi
provvede ad alleggerire le tasche dei presenti.
............
Quando, in pochi, parlammo di regime, fummo
derisi. I politologi più sottili ci spiegarono che
sbagliavamo a demonizzarlo, non era il diavolo,
infatti non indossava coda e corna regolamentari.
Ora gli stessi politologi eminenti ogni tanto
si fermano per strada, annusano l'aria, si
chiedono perplessi: "Ma cos'è questa puzza
di zolfo?" E ancora non se lo sanno spiegare

Nessun commento: