09 giu 2010

PER SEMPRE COSI-CLAUDIO POMPI


Ti vorrei così piccola per sempre,
vederti muovere passi svelti
per correre da me,tra le mie braccia,
sentirmi chiamare mentre assorto
...seguo parole su uno schermo e tu
con parole abbozzate mi chiedi
di salire su una sedia per giocare.
Mi guardi in attesa del mio sorriso
che è un sì e tu piccola anatroccola
con un sorriso che sa di sole gioisci.
Ma sì! Il mondo può attendere,tu no,
io non posso attendere che tu cresca
lasciando di questo tempo il ricordo
che sarà soltanto mio mentre tu
dimenticherai o non avrai che ombre.
Ti vorrei così piccola per sempre,
mentre a tavola mi scruti e mi imiti
nel gesto per imparare e ti osservi,
quindi mi guardi ancora e sorridi.
Ti vorrei così piccola per sempre,
io e te complici di smorfie e moine.
Io più di te le dolci ire di tua madre,
di tua nonna e di tuo padre subisco
perché accusato sono dei tuoi vizi.
Ma una volta che spalle a noi volgono
di linguaccia sono nostro bersaglio.
Ti vorrei così piccola per sempre,
ma sarei il più cattivo tra i nonni
perché ti negherei il diritto alla vita,
a conoscere del mondo gioie e dolori,
ai tuoi sospiri per gli amori nascenti
alle tue prime lacrime di amor deluso.
Ricorderò io solo questi dolci momenti
ringraziando Dio d'averti avuto accanto

Nessun commento: