01 nov 2010

Lode della dimenticanza (Bertolt Brecht)

Buona è la dimenticanza!
Come potrebbe altrimenti il figlio
lasciare la madre che lo ha allattato? che gli infuse
forza nelle membra e lo trattiene dall'esercitarla.
 O come potrebbe l'allievo lasciare il maestro
che gli ha dato il sapere?
Ricevuto il sapere l'allievo
deve cercarsi la sua strada.
Nuovi inquilini occupano
la vecchia casa.
Se ci fosse ancora chi l'ha costruita
la casa sarebbe troppo stretta.
 La stufa scalda, è dimenticato
chi l'ha fatta.
L'aratore non riconosce la pagnotta.
Come si alzerebbe l'uomo di mattina
senza l'oblio della notte che le tracce cancella?
Come potrebbe uno, abbattuto sei volte, alzarsi la settima
e rivoltare la terra sassosa,tentare
i pericoli del cielo?
Una memoria debole
dà forza all'uomo.

Nessun commento: